mercoledì 10 novembre 2010

Quando a mordere è un cane "buono"

La ricerca più completa sul tema delle aggressioni ai bambini da parte del cane di famiglia è stata recentemente pubblicata dalla University of Colorado School of Medicine, dal prof. Vicram Durairaj.

Lo sudioso sostiene che le aggressioni che hanno come vittime i bambini vengono da cani di famiglia, conosciuti e di cui ci si fida completamente. I morsi sono indirizzati al volto e agli occhi dei bambini e ciò dipende ovviamente dalle dimensioni del piccolo d'uomo il cui viso è facilmente raggiungibile dalla bocca del cane. Non esistono razze assolutamente buone con i bambini, neanche i tanto decantati Labrador retriever. 

La ricerca ha interessato ben 537 bambini aggrediti dal 2003 al 2008, il 68% di loro aveva 5 anni o meno ed il picco delle aggressioni interessava i bambini di 3 anni. 
I cani coinvolti in più della metà dei casi erano stati provocati dal comportamento aggressivo ed insistente dei bambini. 
Le razze interessate nelle aggressioni erano per il 23% cani meticci, il 13,7% Labrador retriever, il 4,9% riguardava aggressioni da parte di Rottweiler, Pastori tedeschi nel 4.4% dei casi ed infine i Golden retrievers nel 3% dei casi.

Dallo studio è emerso quindi che qualunque razza di cane può manifestare un comportamento aggressivo, non esistono cani più pericolosi di altri, le cause semmai sono da ricercare come sempre nelle caratteristiche ereditarie dell'animale, nella mancanza di socializzazione, nell'educazione, nello stato di salute ed ovviamente nel fatto di subire abusi da parte dell'uomo.
Infine secondo Durairaj se un cane ha aggredito una volta certamente lo farà ancora e probabilmente agirà con maggiore aggressività. 

Come sempre vale la regola di non lasciare mai soli i bambini in presenza di cani dando per scontato che il nostro fedele amico sia estraneo a certi comportamenti. Resta il fatto che i bambini, anche quelli più tranquilli, sono onestamente noiosi con i cani e spesso anche un abbraccio troppo vigoroso in un animale anziano e dolorante può dar luogo ad una spiacevole reazione. 


Fonte:University of Colorado Denver (2010, November 9). Young, unsupervised children most at risk for dog bites, study shows; Dogs often target a child's face and eyes

1 commento:

  1. Proprio non me la aspettavo dai Labrador Retriever e da i Golden Retriver.

    RispondiElimina